Coppia di antichi putti interamente realizzati in legno scolpito e dorato a foglia oro zecchino, maestranze lombarde del XVIII secolo.

In buono stato di conservazione, normale lieve usura dello strato superficiale della foglia oro.

Il disegno immaginato dall’artigiano si snoda intorno alll’allegra presenza di un ignudo infante disposto su una grande voluta impreziosita da un decoro floreale cadente. Con una mano si regge alla voluta mentre nell’altra reca una cornucopia, simbolo di abbondanza, prosperità e fortuna. Lo stesso disegno si ripete anche nel suo pendant. La forte connotazione decorativa e le dimensioni rendono la coppia di forte impatto scenografico.

Non risulta semplice immaginarsi l’originaria collocazione, sicuramente erano addossate a qualcosa visto che il retro non presenta alcun trattamento.